fruttital

FRUTTITAL/COSEVA COOP. – MILANO

PROVE TECNICHE DI ANTISINDACALISMO
Proseguono i tentativi di utilizzare i soliti metodi padronali, nel trasformare i lavoratori all'interno del magazzino Fruttital di Milano in automi da lavoro, sempre pronti e a disposizione del capo.
Nella fattispecie, parliamo della ligure coop. COSEVA che prova a portare alla resa la forza lavoro all'interno del magazzino, schierata al 90% con il SOL Cobas, con il solito carnet fatto di ricatti e discriminazioni.
Obbiettivo di Coseva, con un evidente beneplacito della committente Fruttital, è quello dell'allontanamento dal sindacato dei lavoratori, per fare in modo che, una volta svanita la forza dell'unità dei lavoratori attorno al SOL Cobas, si possa tornare ad usare la tipica "mazza" per chinare il capo degli operai a più miti pretese, in sostanza a condizioni di bieco sfruttamento.
La filosofia padronale continua ovviamente ad essere quella del massimo profitto al minimo costo: da qui deriva, ad esempio, il fatto di ostinarsi a non voler riconoscere la maggiorazione del 18% per le ore lavorate al sabato e per la quale è pronta la vertenza legale. Idem, il continuo rimandare la questione degli adeguamenti dei livelli di molti lavoratori all'interno del magazzino, molti dei quali operano all'interno anche da 10/15 anni, nel corso dei quali hanno maturato livelli di competenze e responsabilità da 3°/4° livello del CCNL trasporto merci e logistica. E ciò, mentre si continua a tempestare i lavoratori di straordinari e frequenti stravolgimento delle turnistiche che, ovviamente, vanno fortemente ad impattare negativamente sia sulle famiglie dei lavoratori, sia sulla salute e sicurezza con i frequenti infortuni sul lavoro che ivi avvengono.
Al momento, dobbiamo dire, domina l'intelligenza dei lavoratori nel rimanere ben saldi ed uniti nel Sol Cobas, respingendo il tentativo di farsi trascinare dal capo del personale nell'inferno della schiavitù e, come sindacato, non escludiamo possibili pesanti azioni sindacali se non si porrà un limite al voluminoso carteggio fatto di contestazioni su contestazioni disciplinari, molte delle quali del tutto deboli in termini di accuse e assolutamente pretestuose.
La sostanza di questo processo in atto, ci sembra abbastanza palese: quello di puntare alcuni lavoratori in termini di vessazioni e contestazioni, per provare ad arrivare al tentativo di espulsione, lanciando il classico messaggio a tutti "colpisci uno per educarne 100".
Nel ribadire che non rimarremo affatto inermi rispetto ai tentativi di piegare subdolamente i lavoratori con i soliti squallidi mezzucci, dopo lo sciopero di giugno scorso, la ripresa della lotta in Fruttital è costantemente dietro l'angolo.

SOLO L'UNITÀ E LA LOTTA PAGANO,

DIVISI E FRAMMENTATI PERDONO TUTTI!!

Milano, 9 ottobre 2016

SOL Cobas – Sindacato degli Operai in Lotta Cobas

Via Cesare Arici, 30 – 20127 Milano

sito web: www.solcobas.org email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

icona pdf download 30x30 leggi il volantino