Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

pandemismi titolo

Un anno di pandemia risulta non essere stato sufficiente per fissare, con precisione, il quadro e i contorni di una catastrofe più generale in atto, di cui la pandemia da Covid-19 è solo un elemento.

Un quadro evidentemente offuscato anche grazie a confuse prospettive di uscita dal circolo vizioso innescato da una certa viralità di tortuose decisioni politiche che tutto fanno tranne quello di abbattere il male alla radice.

D'altro canto la scienza, al soldo della potente lobby nella fattispecie ascrivibile come "Big Pharma", emette i suoi marchingegni tecnologici, dicasi vaccini, dando in pasto ai popoli elementi dall'effetto placebo ma che, di fatto, non riescono a contrastare o contrastano parzialmente l'avanzata della inevitabile macelleria umana.

Tutto continua a contorcersi, tutto vira verso il peggio, tutto appare chiaro.

Come chiaro ci sembra il combustibile costituito dal sistema capitalistico che, con il suo pamphlet di editti e teoremi, continua ad alimentare il focolaio planetario. Da qui sarebbe necessario partire.

La strada capitalismo/scienza applicata al sistema sta portando, scientificamente, alla non soluzione dell'arcano ma, di fatto, sta portando in direzione ostinatamente contraria. Chi ancora pensa che, trovata qualche pezza vaccinale alla pandemia, tutti i problemi siano risolti? Perchè nascondere, ad esempio, le tragedie prossime venture, immensamente più grandi di questa "semplice" pandemia, tipo gli stravolgimenti climatici che produrranno infinitamente più vittime dovute anche a guerre di sopravvivenza?

Le scelte politiche adottate dagli stati nell'affrontare il Covid, ovvero i vaccini, fanno capire il reale interesse che il potere politico in generale ha per il benessere delle persone. Viene scientificamente nascosta la principale causa dell'immunodepressione diffusa che determina l'espandersi della pandemia, ovvero l'alimentazione onnivora fortemente basata su alimenti a base di carne, o di sua derivazione, e delle tossine a quintalate che con questi tipi di alimenti si introiettano in continuazione a tavola.

Se vero è che ogni narrativa racconta che la civiltà umana si è sempre alimentata con cibi a base animale, sempre di più la filiera di questo tipo di alimentazione si fonda, quasi esclusivamente, sui micidiali allevamenti intensivi. Ci pare del tutto assurdo come nessun ministro della salute, nessun virologo o scienziato che sia, in nessun quadrante del globo pone oggi all'attenzione questo tema fortemente legato per noi all'origine della pandemia. Vero però è, che molti operatori in campo sanitario e ospedaliero hanno inquadrato alla perfezione l'incompetenza virale di chi, ovunque, dirige politicamente e capitalisticamente l'odierna pandemia.

Punto primo quindi, comininciare a rifondare concretamente le basi dell'alimentazione umana e, lungo questa direzione, la "religione" del vegetarismo o del veganismo possono correre in soccorso, sopratutto per ricreare le importanti difese immunitarie abbattute sì dall'alimentazione, ma con il decisivo e vergognoso contributo della corruzione intrisa nel sistema economico nel quale siamo immersi.

Alle moltitudini di milioni di posti di lavoro e ai miliardi che ruotano attorno ciò che riguarda l'intera filiera dell'alimentazione a basa animale, sopratutto intensiva, potrebbe sicuramente fare da contraltare una pari ricchezza basata su un'alimentazione alternativa incentrata su ecologismo e biodiversità, sotto continuo attacco dall'incessate ed evidente attività distruttiva operata dai potenti, a cominciare dal consumo o sfruttamento di suolo a livello planetario, per lasciar spazio ad attività ad alto tasso di mortalità e insalubrità, così come il presente sta dimostrando.

Continuare con la filosofia delle toppe(vaccini, tamponi, lockdown, zone rosse, coprifuoco, ecc.) che i governi, con estrema arroganza attuano per tentare di arginare lo tsunami, tutto fà tranne che risolvere il problema: la macelleria umana continuerà, con pochi o molto relativi intoppi, a procedere dello stesso passo della macelleria animale.

Alla totale chiusura del potere politico corrotto(stati, governi, regioni, comuni, ecc.) di allargare gli orizzonti rispetto diktat fortemente cristallizati, per affrontare con nuovi criteri sociali il prossimo futuro, non ci rimane altro da fare che prendere autenticamente coscienza, organizzarci e agire rivoluzionariamente come nuova comunità.

 

Milano, 10 aprile 2021                   www.solcobas.org

facebook Logo logo twitter