BREAKING NEWS - 9 Luglio 2019
Il Si Cobas si arrende al nemico <...Read more
16 giugno 2016 - Soresina(CR)
Fascismo di stato e mattanze operaie: Finiper di Soresina(CR) <...Read more
04/06/2019 - Una sciopero d'altri tempi
Solidarietà agli operai francesi in lotta <...Read more
17 dicembre 2018 - S. Giuliano Milanese
contro il decreto sicurezza, contro il governo dei padroni <...Read more
Lavorare meno ore allo stesso salario
<...Read more

no privatizzazione atm Per una volta partiamo dalla fine. 220 ore mensili lavorate, tutte di notte, per uno “stipendio” medio di 1200. Non siamo nei campi di raccolta frutta e pomodori...senza nulla togliere, siamo in un appalto ATM(vigilanza privata) ai quali lavoratori, viene comunque applicato il quasi regolare contratto nazionale che cgil, cisl, uil hanno firmato nei freschi e dorati salotti romani. È la tempesta perfetta sui lavoratori e sono le situazioni ideali per chi fà impresa e per i relativi grandi azionisti che ogni anno reclamano dividendi più che decorosi”.

Leggi tutto...

titolo sciopero Ivri Atm

Nel settore della vigilanza privata e dei servizi fiduciari (CCNL scaduto il 31 dicembre 2015) in cui si opera esclusivamente in regime di passaggio d'appalto pubblico, trattandosi dell'Azienda dei Trasporti Milanesi ATM

con abituali avvicendamenti tra un’impresa e l’altra, nella fattispecia da IVRI srl a CIVIS spa, non si ritiene di GARANTIRE LA CONTINUITÀ OCCUPAZIONALE di molti lavoratori non più giovani ed il mantenimento delle condizioni normative ed economiche previste secondo un già basso margine di dignità stipulate per legge e mai mantenute. Parliamo di circa 60 lavoratori dipendenti IVRI Srl che, tutte le notti, da oltre 20 anni, vigilano i depositi ATM tranviari, autobus e metropolitani.

Uno scenario semplicemente devastante anche nel ricco nord e nella blasonata ATM Spa dove, anche i sindacati interni, da anni e anni chiudono completamente gli occhi di fronte al totale annichilimento della dignità operaia, costringendo i lavoratori che, 3 mesi fa, hanno deciso di organizzarsi con il Sol Cobas.

La dignità di ogni lavoratore non può essere messa in discussione con dei salari che non superano i 4 euro all'ora e con turni notturni di 12 ore e quasi mai retribuiti come da contratto nazionale, tutti i giorni dell'anno, superando abbondantemente le 50 ore settimanali.

Anche qui, come dappertutto, la concorrenza sleale si scarica pesantemente sulla pelle dei lavoratori, nel “silenzio” del COMUNE DI MILANO, DEL MINISTERO dell'INTERNO e dell’AUTORITA' NAZIONALE ANTICORRUZIONE.

Il Comune e l'azienda appaltatrice ATM spa non possono non intervenire e continuare a far parte di questo progetto al ribasso, non solo salariale, ma anche di orario di lavoro e di dignità di ogni singolo lavoratore, facendo ventilare persino lo spauracchio della sostituzione dei lavoratori attualmente in essere, con altri lavoratori.

Per tutti questi motivi, dal tramonto del 16 luglio all’alba del 17 luglio 2018, il Sol Cobas ha indetto una giornata di sciopero per tutti i lavoratori IVRI che operano nei depositi ATM.

È SOLO CON LA LOTTA CHE POSSONO RIACCENDERSI I CUORI!

Milano, 13 luglio 2018   www.solcobas.org

facebook Logo logo twitter