Wanted - decreti Salvini
tradimento e voltafaccia Si Cobas, risultato: 200 lavoratori licenziati! Leggi tutto...
Sciopero Cgil, Cisl, Uil: basta ipocrisia, basta menzogne, basta scioperi farsa. Leggi tutto...

ORSERO – FRUTTITAL:

LO SCIACALLAGGIO INDUSTRIALE

Con perfetta scelta di tempo e con un piglio che non potrebbe essere definito se non di sciacallaggio industriale, la premiata famiglia Orsero che gestisce il magazzino Fruttital Milano, prova a chiudere l'impianto cominciando il trasferimento dei macchinari presso altri lidi aziendali ad altissimo livello di sfruttamento(Verona?) con probabile lavoro nero.

Leggi tutto...

Diritti conquistati dagli operai con la lotta e che hanno rappresentato un duro colpo economico per la BRT e i caporali delle cooperative al suo servizio.

Un colpo a cui i padroni hanno risposto cercando di aumentare la produttività e, allo stesso tempo, di cancellare il sindacalismo indipendente e conflittuale che si è costituito all'interno del magazzino.

Questi sono i veri motivi che hanno portato al licenziamento di 15 operai (tutti delegati e attivisti Sol Cobas), come forma di ritorsione contro lo sciopero bianco che i lavoratori avevano attuato per imporre il rispetto dei carichi massimi di lavoro previsti dalla normativa europea e mondiale per la sicurezza sul lavoro e dei ritmi di lavoro (9 colli al minuto contro i 15 pretesi dall'azienda). Una reazione padronale violenta che però non ha fermato gli operai e non é riuscita a distruggere il sindacato che continua a resistere e ad allargare la lotta anche a Milano e Rovereto.

Gli interessi di due classi sociali contrapposte si misurano su campi di battaglia come questo. Si tratta di uno scontro molto duro che non riguarda solo i 50 operai della BRT di Gatteo impegnati in questa vertenza.

Riguarda certamente tutti gli operai che non hanno ancora cominciato a organizzarsi e che sono costretti quindi a sopravvivere con salari da fame, orari di lavoro infiniti e buste paga fasulle.

Riguarda tutto il movimento sindacale che grazie lotte, spesso moto dure, sono riusciti a imporre il rispetto dei Contratti Nazionali e salari dignitosi ma che devono continuare a scontrarsi con la violenta reazione padronale che non ammette eccezioni alla legge del mercato e del profitto.

Di fronte ad una battaglia cosi importante sono stati realizzati tre picchetti con la presenza delle famiglie davanti ai cancelli di BRT, e si é costituito un Comitato Territoriale di sostegno agli scioperi che punta ad allargare il fronte della lotta.

SCIOPERO IN TUTTI I MAGAZZINI BRT DOVE SIAMO PRESENTI

www.solcobas.org 

Milano, 16 dicembre 2019

facebook Logo logo twitter
scarica e diffondi il volantino icona pdf download 30x30