intestazione sol cobas

Israele sonista terrorista

GLS puos e sordd

Si infiamma la lotta nella filiera GLS

 

sciopero Autoguidovie Spa

COMUNICATO STAMPA

Grande adesione da parte dei lavoratori Autoguidovie Spa allo sciopero di 4 ore.

Non possiamo non esprimere una valutazione molto positiva sull’andamento complessivo dello sciopero effettuato ieri, e questo sulla base delle reali e consistenti motivazioni che hanno

indotto i lavoratori stessi ad appoggiare questo primo passaggio di lotta.

Come noto, la volontà aziendale, sostenuta limpidamente dal sindacalismo confederale, è orientata a peggiorare drasticamente la situazione del personale viaggiante con l’introduzione del contratto collettivo Busitalia. Con l’alta adesione allo sciopero di ieri, di fatto la risposta dei lavoratori è stata chiara ed esemplare!

Alcuni depositi con punte di adesione al 100% con una media complessiva che si avvicina al 60%, la dicono lunga sulla trappola perfetta che lorsignori stanno tramando alle spalle di chi già lavora in condizioni molto dure.

Con la grande e convinta adesione allo sciopero di ieri, la scelta dei lavoratori al referendum se far entrare il contratto Busitalia in Autoguidovie è chiarissima: NO su tutti i fronti!!

Il fragore del No è stato talmente alto che non si possono neanche minimamente trascurare i diversi segnali forti e chiari che ieri i lavoratori tutti insieme hanno lanciato:

1) GLI ORARI DI LAVORO E LE TURNISTICHE ATTUALI SONO GIÀ TALMENTE BARBARI, DA NON POTER MINIMAMENTE IPOTIZZARE UN LORO PEGGIORAMENTO, MA URGE ANZI UNA LORO DRASTICA RIVISITAZIONE TENDENTI AD UN NETTO MIGLIORAMENTO;

2) IDEM PER I SALARI CHE, PER DEI PROFESSIONISTI QUALI I CONDUCENTI DI LINEA, SONO DA CONSIDERARE A PIENO TITOLO DA TERZO O QUARTO MONDO;

3) SENZA ESCLUDERE TUTTE LE ALTRE BEN NOTE NEGATIVITÀ IN TUTTI SENSI, CHE APPLICA AUTOGUIDOVIE E CHE HANNO DETERMINATO L’ALTA ADESIONE ALLO SCIOPERO.

Comincia quindi a delinearsi un primo scenario in Autoguidovie: basta parlare di Busitalia, progetto ampiamente bocciato ieri dalla maggior parte dei lavoratori.

Il secondo scenario che si è aperto, è quello di una chiara richiesta di miglioramento delle condizioni e, in questo senso, vista la totale assenza sia dei sindacati confederali, sia dell’RSU, e visto come vanno le cose un pò ovunque, come Sol Cobas confidiamo in una sola ed unica linea. Costruire una grande geometria di lotta, sia a livello aziendale e quindi pensiamo sia inevitabile procedere con altre azioni di sciopero in Autoguidovie, sia a livello più generale, unendosi a tanti altri lavoratori di altre aziende, per difenderci da tutti gli attacchi che i politici e le aziende stanno perpretando a noi lavoratori tutti.

Milano, 07 giugno 2017           SOL Cobas Autoguidovie              www.solcobas.org

icona pdf download 30x30 scarica e diffondi il comunicato

Percorso