EMMAUS

LAVORATORI E SALUTE NON SONO MERCI!

Le lavoratrici e i lavoratori della RSA EMMAUS di Milano-Gratosoglio, riunite in assemblea con il sindacato SOL COBAS, col Comitato Parenti degli anziani e le strutture territoriali di solidarietà

A. Denunciano quanto segue

Leggi tutto...

EMMAUS

LAVORATORI E SALUTE NON SONO MERCI!

Le lavoratrici e i lavoratori della RSA EMMAUS di Milano-Gratosoglio, riunite in assemblea con il sindacato SOL COBAS, col Comitato Parenti degli anziani e le strutture territoriali di solidarietà

A. Denunciano quanto segue

1. Da anni persistono e si aggravano sempre più condizioni di sfruttamento lavorativo e salariale a causa di una assoluta mancanza di personale (medici e infermieri sono ormai quasi assenti dalla struttura) con una palese dequalificazione del personale (demansionato dal ruolo di OSS a quello di ASA con evidente riduzione di salario) nonché la mancanza di beni di prima necessità (vestiti, lenzuola, pannoloni, ecc.) fino agli strumenti essenziali di pulizia dei locali (spazzolini, stracci, ecc.), esponendo tutti a gravi rischi igienici e quindi di salute;

2. Una simile situazione trova spiegazione profonda nei provvedimenti regionali, partoriti in "era Formigoni" che hanno dato "semaforo verde" alla privatizzazione selvaggia della struttura sanitaria pubblica regionale e che, contestualmente, hanno definito misure di gravissima vessazione del diritto alla salute e alla stessa dignità della "popolazione anziana" tramite il criterio del "minutaggio delle prestazioni lavorative medie";

3. Il "Comitato Parenti Ospiti", presente da anni nella struttura, ha denunciato la situazione non più accettabile per i propri cari, è stato oggetto di un attacco ritorsivo dell'azienda che è arrivata ad, espellere dalla struttura I genitori dei coordinatori del Comitato Parenti Ospiti

B. Decidono l'apertura dello stato di agitazione rivendicando:

1. L'assunzione presso la struttura di personale medico e infermieristico in misura adeguata alle esigenze degli anziani ospiti, a cominciare dal passaggio a full-time di tutto il personale addetto alla cura e all'igienizzazione degli ambienti vitali;

2. Il riconoscimento della mansione di OSS per tutto il personale chiamato a somministrare pasti e terapie agli anziani;

3. Il ritiro immediato dei decreti di espulsione dalla struttura degli anziani genitori dei membri del Comitato Parenti Ospiti.

UNIAMOCI PER I DIRITTI DEI LAVORATORI

E UNA VITA DIGNITOSA DEGLI ANZIANI

Per contatti e sostegno a questa vertenza:

SOL COBAS, via C. Arici 30 - 20127 Milano - 02 8352 6687

www.solcobas.org

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Milano, 12 novembre 2021

scarica e diffondi il comunicato icona pdf download 30x30
facebook Logo logo twitter