SCIOPERO ATM 16 LUGLIO 2021

Rispetto allo sciopero indetto da Al Cobas in Atm per domani 16 luglio, come Sol Cobas condividiamo tutte le preoccupazioni rispetto alla più che probabile prossima privatizzazione del trasporto pubblico nell'area metropolitana di Milano.

Leggi tutto...

dai tribunali

ALTRE 2 VITTORIE OPERAIE

Due sentenze favorevoli ai lavoratori Sol Cobas arrivano nel giro di poche ore dal tribunale di Bologna e da quello di Milano.

Anche dai tribunali, oltre che dalle lotte, arrivano pareri assolutamente concordanti rispetto alle istanze che, come Sol Cobas,

portiamo davanti ai cancelli dei magazzini quando i datori di lavoro provano a contrastare i lavoratori e i rappresentanti sindacali nostri aderenti.

La pesante bordata che i giudici di Bologna hanno inflitto a SDA è di quelle che fa un'eco davvero fragoroso: condanna piena alla brutale decisione di SDA di Biella e della società cooperativa di trasferire a Bologna i nostri 2 rappresentanti di cui abbiamo già scritto nel comunicato del 2 marzo scorso.

La conferma dell'atteggiamento discriminatorio contro i lavoratori non graditi a SDA è netto, Fabio e Alessandro devono quindi tornare a Biella!!

È un trionfo pieno che dà ancora più sostegno alle lotte che da anni portiamo avanti, consapevoli della inequivocabile stella polare che da sempre seguiamo: quella della difesa totale dei diritti dei lavoratori.

Da Milano invece arriva la conferma del salario autenticamente miserabile che percepiscono i lavoratori del settore Vigilanza Privata. Un "stipendio" ridicolo di 950 euro mensili previsti dal contratto nazionale che rimane tale, senza neanche un centesimo in più, anche per chi lavora sempre di notte.

In quest'ultimo caso, gli operatori di vigilanza sono quelli che lavorano in Atm Milano che hanno già visto prevalere le istanze portate avanti dal Sol Cobas con l'attuale società GSA Spa ma che, con il precedente appalto, dipendevano da IVRI Srl. In sostanza, la precedente sentenza contro GSA riconosceva un aumento di ben 268 euro mensili. Ora, la nuova sentenza contro Ivri che operava in appalto in Atm prima di GSA, decretata da un giudice diverso, ha confermato pari pari la sentenza precedente, riconoscendo nuovamente tutti gli arretrati parametrati allo stipendio stabilito dal giudice(1218 euro) piuttosto che quello stabilito da Cgil, Cisl, Uil nel contratto nazionale(950 euro). A noi ci pare un piccolo ma bello e sostanzioso passo in avanti!!

 

Milano, 14 maggio 2021           www.solcobas.org

facebook Logo logo twitter