BREAKING NEWS - 9 Luglio 2019
Il Si Cobas si arrende al nemico <...Read more
16 giugno 2016 - Soresina(CR)
Fascismo di stato e mattanze operaie: Finiper di Soresina(CR) <...Read more
04/06/2019 - Una sciopero d'altri tempi
Solidarietà agli operai francesi in lotta <...Read more
17 dicembre 2018 - S. Giuliano Milanese
contro il decreto sicurezza, contro il governo dei padroni <...Read more
Lavorare meno ore allo stesso salario
<...Read more

no privatizzazione atm Per una volta partiamo dalla fine. 220 ore mensili lavorate, tutte di notte, per uno “stipendio” medio di 1200. Non siamo nei campi di raccolta frutta e pomodori...senza nulla togliere, siamo in un appalto ATM(vigilanza privata) ai quali lavoratori, viene comunque applicato il quasi regolare contratto nazionale che cgil, cisl, uil hanno firmato nei freschi e dorati salotti romani. È la tempesta perfetta sui lavoratori e sono le situazioni ideali per chi fà impresa e per i relativi grandi azionisti che ogni anno reclamano dividendi più che decorosi”.

Leggi tutto...

settore igiene ambientale

COMUNICATO SULLA VERTENZA IN MASOTINA SPA

Dopo oltre dieci mesi di vertenza, gli operai possono finalmente brindare a qualche risultato significativo sul terreno economico (aumenti salariali di circa 2500 su base annuale).

I contenuti di accordi sindacali successivi hanno infatti stabilito le seguenti misure sindacali ed economiche

1. Retribuzione di mezz'ora di pausa per turno fino al 2016 non retribuita (e che produceva un'erosione salariale annua di circa 900)

2. Riconoscimento di un premio per il 2017 di 550 e apertura della trattativa per elevarlo nel 2018 a 900

3. Istituzione dell'indennità mensa di 4.50 giornaliera

Risultati importanti non solo per il miglioramento economico, comunque non trascurabile, prodotte nell'immediato.

Vogliamo piuttosto evidenziare i possibili effetti più generale di questi risultati:

1. Sono frutto di una lotta reale basata sugli scioperi e sui picchetti e non sulla vecchia improduttiva strategia sindacale CGIL che basava il confronto con l'azienda sulla concertazione e non sul conflitto fra interessi di classe contrapposti

2. Gli aumenti diminuiscono l'esigenza operaia di ricorrere agli straordinari e quindi potranno liberare tempo per i propri affetti, per la propria salute e per incrementare l'occupazione.

3. Gli operai hanno davanti agli occhi la dimostrazione concreta che é possibile considerare i Contratti Nazionali come il minimo che spetta agli operai, puntando ovviamente ad andare oltre!

GRAZIE ALLA LOTTA E ALLA UNITÀ OPERAIA IN MASOTINA, CI SIAMO RIUSCITI!

Corsico, 07 dicembre 2017   www.solcobas.org

facebook Logo

logo twitter