intestazione sol cobas

Israele sonista terrorista

GLS puos e sordd

Si infiamma la lotta nella filiera GLS

 

titolo   tempi preziosi

Trascurati da tutti i sindacati sempre più presi da una frenetica corsa a chi per primo indice i soliti scioperi fasciati e poco efficaci, è tempo di tornare a portare a casa risultati utili.

Scatta l’operazione “Tempi preziosi” e partiamo con la retribuzione del tempo per il ritiro della massa vestiario o, in alternativa, della consegna nei depositi degli stessi indumenti aziendali per il personale viaggiante.

Come tempi preziosi abbiamo in realtà già ottenuto tempo fa un grande risultato con il riconoscimento dei permessi retribuiti al 100% in caso di malattia di bambino sotto i 3 anni con madre non lavoratrice: un enorme risultato esigibile da tutti i tranvieri.
Ad oggi, tutti i lavoratori ATM devono recarsi in un magazzino vestiario posto all’estremo nord di Milano e tutto, ovviamente, con il proprio tempo libero, come se tutto fosse dovuto.
È il momento di dire basta e quindi, dopo aver risolto il riconoscimento del diritto alla giusta retribuzione delle giornate di ferie, scendiamo ora nuovamente in campo per il riconoscimento del tempo per recarsi a ritirare gli indumenti aziendali.
Rassegnati per l’inefficacia dei sindacati aziendali molto attenti a privilegi e gentili concessioni aziendali sappiamo, purtroppo però, che una gran parte dei lavoratori non conserva le ricevute di avvenuta consegna rilasciate dallo stesso magazzino vestiario.
A tutte le lavoratrici e a tutti i lavoratori ATM diamo indicazione di conservare tutte le ricevute rilasciate dal magazzino vestiario, così da incentivare la stessa ATM a far si che retribuisca i più che preziosi tempi liberi che il personale viaggiante dedica periodicamente per l’operazione del ritiro. Per chi invece nel tempo ha conservato le ricevute, ci faccia sapere.
Intanto nella coalizione Autoferrotranvieri Uniti(insieme a Cambiamenti e Cub) abbiamo portato a casa un primo più che dignitoso risultato nelle recenti elezioni per il rinnovo dell’ RSU/RLS aziendale, portando a casa un quasi 4% ottenuto presentandoci in solo 8 su 28 impianti dove si è votato.
Il segnale di insoddisfazione generale che proviene dai lavoratori sta salendo e, con il 4% relativo del consenso, rappresenteremo una spina nel fianco per tutti, ATM compreso che, con l’avvallo dei soliti firmatari, sta iniziando a portarsi avanti con ulteriore precarizzazione della vita di tutti.

 

Milano, 13 novembre 2023                                              www.solcobas.org

 

volantino icona pdf download 30x30
facebook Logo logo twitter

Percorso