BREAKING NEWS - 9 Luglio 2019
Il Si Cobas si arrende al nemico <...Read more
16 giugno 2016 - Soresina(CR)
Fascismo di stato e mattanze operaie: Finiper di Soresina(CR) <...Read more
04/06/2019 - Una sciopero d'altri tempi
Solidarietà agli operai francesi in lotta <...Read more
17 dicembre 2018 - S. Giuliano Milanese
contro il decreto sicurezza, contro il governo dei padroni <...Read more
Lavorare meno ore allo stesso salario
<...Read more

no privatizzazione atm Per una volta partiamo dalla fine. 220 ore mensili lavorate, tutte di notte, per uno “stipendio” medio di 1200. Non siamo nei campi di raccolta frutta e pomodori...senza nulla togliere, siamo in un appalto ATM(vigilanza privata) ai quali lavoratori, viene comunque applicato il quasi regolare contratto nazionale che cgil, cisl, uil hanno firmato nei freschi e dorati salotti romani. È la tempesta perfetta sui lavoratori e sono le situazioni ideali per chi fà impresa e per i relativi grandi azionisti che ogni anno reclamano dividendi più che decorosi”.

Leggi tutto...

RED FRIDAY SDA CARPIANO

Con un'azione spontanea e unitaria, gli operai del SOL COBAS e del SI.COBAS sono entrati in sciopero nell'hub milanese di SDA.

Lo sciopero é una conseguenza diretta della

vertenza di settembre e delle turnazioni che ne sono scaturite con pesanti perdite salariali negli ultimi due mesi.

Il rifiuto da parte di UCSA (nuovo fornitore post-crisi) di riconoscere come ferie le giornate di riposo forzato imposte dalla serrata aziendale, ha prodotto inacettabili buste paga di 420€ (per di più nemmeno per tutti, visto che 80 operai non hanno ricevuto nemmeno quelli). E così, finita la tregua fissata al 20 novembre, la rivolta operaia ha ripreso il suo corso naturale contro le mortifere logiche del profitto.

Salutando l'unità dal basso che si crea nella lotta e che tende a fare piazza pulita di qualsiasi pretesa di egemonia di questa o quella sigla sindacale, il SOL COBAS propone a tutti gli operai di Carpiano di unirsi contro qualunque ipotesi di Cassa Integrazione, di ristrutturazione aziendale con relativi esuberi e di riduzione dei diritti conquistati in 6 anni di lotta.

La prospettiva resta quella di conquistare, attraverso la lotta permanente contro lo sfruttamento e per la dignità, posizioni di forza utili a mettere in discussione l'egemonia di classe esercitata dai padroni.

Dagli operai di Carpiano, senza divisioni di sigla, e dopo una durissima battaglia (purtroppo in quel frangente condotta su fronti sindacali contrapposti) di cui ancora si pagano le conseguenze, forniscono una lezione sul valore strategico dell'unità operaia che si realizza nella lotta. Soprattutto quando scoppia spontaneamente come oggi.

 

Milano, 23 novembre 2017      www.solcobas.org

 

p.s. nel pieno della notte, alle ore 1:00 circa di questa mattina(n.d.r. 24 novembre), dopo che i lavoratori hanno strappato ulteriori 400 € ad integrazione delle giornate perse, il lavoro è ripreso:

 

L A  L O T T A  P A G A