titolo comunicato dalla lotta in fruttital

Dopo una lunga giornata cominciata con l'assemblea delle 10 davanti ai cancelli della fabbrica, proseguita con l'ingress nel piazzale interno, prosegue ora con l'occupazione della fabbrica. stessa.

I padroni approfittando dell'emergenza sanitaria, hanno reagito alla protesta operaia di marzo, per chiudere la fabbrica con il pretesto dell'assenteismo operaio. Hanno così cercato di nascondere i 5 casi accertati di covid e altre 7 quarantene imposte dall'ATS.

Leggi tutto...

ZANARDO SPA – Massalengo(LO)

LO STILE VINCENTE

DEGLI OPERAI IN LOTTA

Mentre si sta sempre più accentuando una filosofia tipicamente autoreferenziale di alcuni sindacati, anche di base(es. Si Cobas), che li fa credere come fossero l’ombelico

del mondo, diventa quindi “legittimo”, a loro modo di vedere, impedire assemblee, firmare accordi validi per i soli iscritti al sindacato e addirittura fare scioperi contro altri sindacati per imporre il licenziamento dei loro iscritti.

Noi vogliamo essere di segno opposto. Riteniamo che il sindacato debba stare dove ci sono le lotte, e contribuire perché la lotta si elevi alle necessità che il conflitto di classe esige.

É il caso oggi della Zanardo di Massalengo, dove il Sol Cobas sciopera convintamente con gli operai/e di Cgil e Cisl(si con i brutti e cattivi confederali), per una rivendicazione più che legittima: la puntualità dello stipendio contro l'arbitrio dei padroni che erogano lo stipendio quando meglio desiderano. Abbiamo aderito allo sciopero anche per mettere in luce quello che conta per davvero e cioè l'unità della classe operaia, che solo nello scontro si può affermare, l'unico elemento di cui i padroni hanno veramente terrore.

Le polemiche su chi ha avuto la piattaforma più combattiva in questi mesi, su chi ha portato il livello e ha imposto la presenza al lavoro nel periodo di calo, oppure su i problemi ancora presenti come la malattia e gli istituti non pagati correttamente.... la lasciamo ad altri giorni. Oggi, quindi, è stato il primo giorno di lotta unitaria degli operai/e e, per la cronaca, la vittoria è giunta dopo 5 ore di blocco dei cancelli: MANI AL PORTAFOGLI E STIPENDI EROGATI!

Milano, 27 settembre 2018             www.solcobas.org